BANNER-MASTER2

Stampa

Saper cambiare rotta verso giustizia sociale e legalità

Postato in Conversazioni Popolari

Saper cambiare rotta verso giustizia sociale e legalità

di Gaspare Sturzo

Presidente del Centro Internazionale Studi Luigi Sturzo

È l’amore per libertà dei cittadini che lega la lezione del senatore Luigi Sturzo alle lotte per la legalità dei magistrati Falcone e Borsellino. È la consapevolezza che, come afferma la nostra Costituzione, ogni cittadino ha il dovere di svolgere una funzione o un’attività che possa concorra al progresso materiale o spirituale della società. I due giudici erano convinti che la cittadinanza attiva dovesse essere un baluardo contro le mafie e ogni tipo di corruttela, in sostanza dei sistemi di clientocrazia, e che il ruolo della scuola, della cultura, del presidio dei territori fosse un ottimo mezzo per impedire le infiltrazioni criminali nell’economia e nella politica. La testimonianza esemplare accomuna i tre siciliani nella convinzione che la loro retta azione fosse il più grande atto di servizio e di amore verso il popolo italiano.

Oggi abbiamo il grande dovere di rendere attuale questa lezione morale nella grande crisi italiana e globale. In occasione dell’incontro a Laterza dedicato a “Cittadinanza e Costituzione, principi e valori per una nuova Italia” come Centro Internazionale Luigi Sturzo abbiamo voluto collaborare con le scuole e l’associazionismo laertino per marcare la necessità della responsabile partecipazione popolare di tutti i corpi intermedi, secondo criteri solidali e sussidiari, al rilancio dell’azione civile e morale della nostra Nazione indicando ai nostri giovani nuovi modelli e strumenti per interpretare questo periodo di transizione. Nel 1892, oltre cento anni addietro, don Sturzo parlando ai giovani del comitato calatino dell’azione cattolica affermava: “Che sarà della terra nostra, quando, cessati di vivere coloro che soli o con pochi conservano l’antica fede e l’educazione sobria e intemerata dei padri nostri, alla generazione presente che prova gli effetti di trentacinque anni di corruzione e di errori, verrà una gioventù cresciuta tra il cattivo esempio dei padri, gli errori della scuola, la corruzione della società?” (L. Sturzo, Dell’educazione della gioventù all’azione cattolica (1892). La Croce di Costantino. Ed. Politica e Storia 1958, p.6.)

Questo è il pericolo serio che grava su una gioventù che abbiamo privato di esempi mirabili e cui stiamo rubando il futuro con modelli scalcinati di una politica clientelare e dominatrice, di un’economia assistita, di una finanza predona e di un malaffare criminale e mafioso sempre più arrogante. Dare lavoro per mezzo dei licenziamenti, concedere credito per acquistare titoli di Stato, investire per trasferire nei paesi globalizzabili, governare per curare gli interessi propri, sono esempi che certamente non danno speranza alle nuove generazioni. Queste ingiustizie sociali mortificano la nostra dignità personale di genitori che non sanno indirizzare i figli, rendono inutile il percorso scolastico e universitario rispetto alla vita reale, vanificano ogni forma d’intrapresa. Soprattutto umiliano il valore dei ragazzi e negano la ricchezza grande che sta nei loro cuori e nei loro sogni. Noi tutti abbiamo le energie morali e pratiche per reagire e a Laterza ne abbiamo avuto una prova. Ho sentito parlare i responsabili di associazioni, d’imprese, della scuola, della Chiesa e del Municipio e tutti hanno espresso una grande voglia di partecipazione responsabile e democratica. Molti hanno richiamato le lezioni politiche della più ricca esperienza locale, laica e cattolica, degli anni della ricostruzione italiana per affermare che, riscoprendo modelli politici legati a idee e ideali, siamo ancora in tempo a cambiare rotta. Queste radici, fortemente attualizzate nelle ragioni delle lotte odierne, ci consentiranno di rispondere alle domande dei nostri figli con valide azioni politiche ed economiche, perché la giustizia sociale e la legalità rinascono ogni giorno dalla moralità pubblica e privata.

Scarica l'articolo pubblicato sul Corriere del giorno

Rinascimento Popolare

rinascimento-popolare

Libri e opuscoli

Libri e opuscoli del CISS

Iscriviti al CISS

Iscriviti al CISS

Conversazioni Popolari

conversazioni-popolari

Orme Sturzi@ne

orme

Eventi CISS

Le sedi del CISS